Importante ritrovamento archeologico nella città della ceramica. Nell'area dietro l'ex scuola elementare di Deruta, dove l'amministrazione stava procedendo alla realizzazione di un nuovo parcheggio, sono state rinvenute tre antiche fornaci.
Due risalgono al 1500 e una, quella più vecchia, può essere ricondotta al 1400:
"abbiamo scavato un complesso produttivo degli inizi del 1500 che è stato funzionante fino agli inizi del '700 - spiega l'archeologo che segue i lavori, Sergio Occhilupo - una struttura che era legata al complesso della chiesa di San Salvatore e che è stata poi demolita nel 1900 per consentire la realizzazione dell'edificio scolastico."
In base a quanto ha dichiarato l'archeologo, di queste fornaci se ne aveva già notizia perché in alcuni manoscritti del 1700 si parlava dei 'casilini', cioè di abitazioni costruite sopra queste fornaci.
"Nella stessa area, infatti - continua Sergio Occhilupo - abbiamo rinvenuto i resti della pavimentazione di questi 'casilini' e stiamo portando avanti i lavori per portare alla luce un vero e proprio percorso visitabile."
Le due fornaci risalenti al 1500 sono una di forma circolare con circa 2 metri di diametro e l'altra più piccola e quadrata entrambe legate alla lavorazione del lustro.
"Adiacente a queste due fornaci - spiega Occhilupo - abbiamo rinvenuto un ulteriore ambiente, probabilmente legato alla bottega di allora.
Quello che è certo è che la terza fornace, quella della metà del 1400, non era più funzionante già dal 1500."
"Il ritrovamento di queste fornaci non deve preoccupare i residenti del centro storico - ha detto l'assessore ai lavori pubblici, Lio Mancinelli - ovviamente l'amministrazione comunale ha tutta l'intenzione di valorizzare questo sito archeologico ma porteremo avanti anche il progetto del parcheggio."
L'intenzione dell'amministrazione, infatti, è quella di rendere le fornaci visitabili e dar vita ad un percorso turistico:
"diminuendo di due unità il numero dei posti auto - spiega Mancinelli - realizzeremo un ingresso, con una scalinata, in grado di portare il turista sotto il livello della strada e consentirgli di visitare le fornaci.
Daremo vita ad un vero e proprio sito archeologico e lo doteremo di descrizioni e didascalie in modo da spiegare al visitatore la storia e la tradizione di Deruta."
Ora i lavori sono interrotti, anche a causa del cattivo tempo, ma l'archeologo assicura che riprenderanno a breve e che si potrà procedere con lo scavo e soprattutto alla messa a punto di un percorso guidato in grado di accompagnare il turista in questo viaggio nel tempo alla scoperta delle antiche fornaci di Deruta


0 commenti

Posta un commento

Cerca notizie e informazioni su Todi Notizie

Cerca per argomento

Cerca per mese di pubblicazione

News dalla Provincia di Perugia