Todi Antiquaria 2009
Siamo ormai alla vigilia della quarantunesima edizione della Rassegna Antiquaria d'Italia, che si svolgerà dal 10 al 19 aprile, al palazzo del Vignola di Todi, rispettando una tradizione che la fa ritenere per certi versi unica.
Gli stand di Todi Antiquaria saranno quarantuno, uno in più rispetto alle precedenti edizioni e si è ulteriormente alzato il livello dei protagonisti, provenienti da ogni parte d'Italia ed uno anche dal Belgio.
"Quest'anno - ci dice il firettore di Epta, la società della Confcommercio che organizza la Rassegna ormai da quattro anni - ci sono state delle difficoltà legate alla situazione congiunturale, che non poteva non colpire anche il settore antiquario.
Però noi abbiamo dei vantaggi: avere solo una quarantina di stand e questo ci permette di selezionare gli espositori, la tradizione ormai consolidata e l'unicità del contenitore.
Anche quest'anno ci saranno tre mostre che affiancheranno la rassegna e che ci permetteranno di coprire un arco temporale che va dal 1500 ai giorni nostri.
Oltre alla rassegna ci sarà infatti: "L'Italia in punta di pennello", una mostra di pittura dell'800 che proporrà i paesaggi della "Bella Italia", una mostra grafica del '900 che comprenderà, fra l'altro, 40 opere di Picasso ed infine per il contemporaneo la preziosa mostra del Cashmere, con alcune delle più prestigiose aziende italiane che trattano questo prezioso filato."
Le tre mostre parallele alla rassegna saranno ospitate: la pittura dalla sala delle Pietre dei Palazzi Comunali, la grafica dalla chiesa della Nunziatina ed il cashmere dal monastero delle Lucrezie.
Chiediamo a Giorgio Menichini anche una previsione sul giro di affari che riuscirà a movimentare la Rassegna:
"Difficile fare previsioni - dice - perché la crisi c'è ed interessa ogni settore, però ritengo che investire sull'antiquariato di qualità possa essere, proprio nel momento attuale, un ottimo affare."
Un'altra novità di questa edizione della Rassegna Antiquaria è costituita dalla presenza di uno sponsor di grande prestigio: l'Audi, che nell'occasione presenterà la sua ultima creatura: la a 5 Cabrio.
Nessun commento, almeno ufficiale, sulla polemica politica legata ad un aumento del contributo da parte del Comune.
In ogni caso una certa amarezza, soprattutto da parte del Presidente di Epta, Roberto Prosperi, traspare e si può capirlo visto che il contributo dell'amministrazione riesce a coprire poco più del 10% dell'intero costo della rassegna.


0 commenti

Posta un commento

Cerca notizie e informazioni su Todi Notizie

Cerca per argomento

Cerca per mese di pubblicazione

News dalla Provincia di Perugia