Verrà inaugurata ufficialmente giovedì primo aprile, per rimanere aperta al pubblico dal 2 all'11 aprile prossimi, la quarantunesima edizione della rassegna antiquaria d'Italia, che in questa edizione non solo non è "dimagrita" come si poteva temere, vista l'attuale congiuntura economica, ma è invece cresciuta nelle manifestazioni parallele tanto da essere definita la Primavera tuderte.
La ricetta è quella di unire all'antiquariato arte e cultura e anche iniziative di carattere commerciale, come quella sul cachemire, che grandi consensi ha già ottenuto lo scorso anno. Anche sul fronte delle strutture c'è non solo il pur fascinoso palazzo del Vignola, ma anche altri luoghi che faranno da cornice alle iniziative collaterali. Per quanto riguarda la rassegna gli antiquari presenti saranno oltre 40, scrupolosamente selezionati. Firme illustri, provenienti da ogni parte d'Italia, alcune delle quali sono a Todi fin dalle prime edizioni della rassegna. I più qualificati antiquari proporranno, ad appassionati ed esperti, un percorso d'arte tra preziosi oggetti da collezione di vari stili ed epoche, mobili, gioielli, dipinti, sculture, tessuti e porcellane. La prima delle sei iniziative collaterali che fanno da cornice alla rassegna è "Il Segno", una mostra grafica del '900, dedicata a grandi artisti moderni. Da Picasso a Mirò fino a Warhol, una mostra di opere dei grandi maestri dell'arte contemporanea. Un altro appuntamento da non mancare è quello con il cachemire uno showroom d'eccezione per le migliori collezioni di moda del più pregiato dei filati. Le aziende leader del settore esporranno i propri capi nell'ex convento delle Lucrezie. C'è poi la mostra dei maestri artigiani umbri, che celebra gli oggetti unici realizzati dall'arte sapiente di orafi, ceramisti, intarsiatori e tessitori. Una novità che non mancherà di interessate gli appassionati del settore è "Orologi nel tempo", un'esposizione dedicata agli orologi d'epoca, antichi, da tavolo, da muro e da collezione. Invece
"1860- Garibaldi verso l'unità d'Italia"
è un viaggio a ritroso nel tempo alla scoperta dei documenti e delle cartografie che hanno segnato le tappe fondamentali dell'unità d'Italia. Infine si potrà anche ammirare
"Osterie d'Italia & Boccali Divini"
, ambientazioni di antiche osterie ed esposizione di antichi e pregiati boccali.


0 commenti

Posta un commento

Cerca notizie e informazioni su Todi Notizie

Cerca per argomento

Cerca per mese di pubblicazione

News dalla Provincia di Perugia