Museo della Ceramica di Deruta

É in continua crescita il numero dei visitatori del museo della ceramica. Confrontando i dati relativi al periodo gennaio-agosto dello scorso anno e di quello corrente, i visitatori sembrano aumentati di 1374 unità.
Famiglie, stranieri, appassionati e semplici turisti: i visitatori appartengono a varie fasce di utenza, dall'età scolare agli adulti.
Un incremento variegato e sostanziale dovuto a vari fattori; primo fra tutti la maggiore offerta: da una parte l'appena conclusa esposizione del Pintoricchio ha portato grande visibilità alla struttura, dall'altra la particolare attenzione al mondo scolastico con visite guidate anche in lingue e laboratori didattici ha saputo avvicinare al Museo anche i più giovani.
"Attraverso la complessa ed efficiente associazione di Sistema Museo - dice Iolanda Cunto - abbiamo programmato un'attività variegata, ma soprattutto abbiamo puntato molto su una promozione mirata a seconda del target di riferimento e sull'allestimento di un bookshop aggiornato."
É proprio a proposito del bookshop che Barbara Cassetta pone, altresì, l'accento sul considerevole incremento delle vendite:
"il 2008 - dichiara - è nazione un anno molto favorevole e il nostro intento è quello di continuare a garantire ai nostri utenti un assortimento ampio e di altissima qualità, con costante considerazione delle aspettative e delle richieste delle diverse categorie di pubblico facendo attenzione agli aspetti funzionali, all'allestimento e alle modalità espositive per rendere il punto vendita comunicativo e invitante."
Oltre alle iniziative che propone, di volta in volta, il Museo della Ceramica, è appunto il bookshop a rivestire un ruolo importante: allestito all'ingresso della struttura museale, infatti, riesce ad attirare l'attenzione dei visitatori tanto è vero che sono pochi quelli che escono senza prima aver acquinazione almeno un catalogo.
"Negli anni - continua la Cunto - il punto vendita del museo è diventato un riferimento per il pubblico degli appassionati e degli specialisti del settore, che periodicamente ricevono aggiornamenti sulle novità editoriali proposte."
Ma la ricerca editoriale, in generale, è continua e tutti i prodotti proposti sono sempre coerenti e pertinenti, ricercati ed esclusivi adatti sia per un pubblico appassionato e specializzato sia per coloro che si avvicinano all'arte ceramica in modo amatoriale.
Tre le carte vincenti che hanno reso possibile l'incremento delle visite al museo regionale della Ceramica ci sono quindi offerta variegata, comunicazione mirata e fornito bookshop

Francesca Spaccini dal Corriere dell'Umbria


0 commenti

Posta un commento

Cerca notizie e informazioni su Todi Notizie

Cerca per argomento

Cerca per mese di pubblicazione

News dalla Provincia di Perugia