Sono numeri da far accapponare la pelle. Trenta equipaggi, trenta mongolfiere, più di 280 persone tra gli addetti ai lavori, 2800 pernottamenti prenotati durante i quattordici giorni di manifestazione.
Per chi non lo avesse ancora capito stiamo parlando Gran Premio Italiano Mongolfieristico "Arnaldo Caprai International Challenge Cup" giunto ormai alla sua ventunesima edizione e primo in Italia nel suo genere.
L'evento ha preso il via ieri intorno alle 6.15 di mattina in un clima di entusiasmo e attesa. Sono iniziati infatti i primi voli di orientamento per le "ciurme" dei palloni volanti e già da oggi sarà completa la scuderia dei trenta aerostati che si daranno battaglia nelle gare di caccia alla volpe, dove una mongolfiera che fugge e deve essere raggiunta dagli altri concorrenti, il "fly-in" in cui obbiettivo consiste in un atterraggio al millimetro e il "volo ad una meta".
Gli appassionati del volo vengono un po' da tutto il mondo: Inghilterra, Francia, Belgio, Australia, Francia, Svezia, Irlanda del Sud, Isola di Man, Germania e America.
Ralph Show, organizzatore del Gran Premio e tuderte d'adozione ci racconta questa giornata di inizio e le novità più in vista:
"Sta tutto andando per il meglio, c'è molta soddisfazione e i concorrenti si trovano molto bene. I tuderti sono sempre molto entusiasti. Abbiamo molti "affezionati" ma anche questo anno un terzo dei partecipanti erano nuovi. Questo vuol dire che la manifestazione funziona ed è gradita non solo alla città ma anche in tutto il mondo.
Ora l'appuntamento "clou" sarà quello di venerdì 17 con un grande spettacolo in notturna. Le mongolfiere si trasformeranno in gigantesche lampadine luminose. I palloni saranno gonfiati un po' in tutto il centro storico, dalla Consolazione alla piazza fino al quartiere Europa.
Non saranno trascurate nemmeno le frazioni maggiori e lo spettacolo verrà portato anche a Pontecuti, Due Santi, Vasciano, Pian di San Martino e Ponte Rio.
Questo sarà in assoluto un appuntamento storico voluto precisamente per questa ventunesima edizione."
Per i più coraggiosi l'organizzazione dà la possibilità di fare dei tour con gli aerostati della durata di una ora e mezza e lo stesso Show garantisce sul risultato:
"é una sensazione magnifica. Di libertà assoluta."
L'appuntamento è alle 6.15 circa al campo raduno a Ponte Naia per vedere librare in cielo i palloni colorati.
Un appuntamento, quello tuderte, che si sta confermando quale importante momento di incontro e confronto tra i maggiori specialisti di settore.
Un appuntamento che, tra l'altro, oltre a presentare indubbi elementi di spettacolarità, giova all'economia locale per il gran numero di appassionati e addetti ai lavori che richiama ogni anno nel territorio tuderte.


0 commenti

Posta un commento

Cerca notizie e informazioni su Todi Notizie

Cerca per argomento

Cerca per mese di pubblicazione

News dalla Provincia di Perugia