Gara di motoaratura a Castiglione della Valle

La voglia di ricordare le proprie origini, di valorizzare un'attività che ancora oggi è fondamentale nella nostra economia (soprattutto in questo territorio), o semplicemente il gusto di divertirsi insieme in una domenica diversa.
C'è un po' di tutto questo nella singolare sfida che i cittadini della frazione marscianese di Castiglione della Valle hanno organizzato ieri: la seconda edizione della "Gara di motoaratura".
Un evento all'interno del ricco programma di appuntamenti di una festa, quella che coinvolge i 4 rioni del paese, che avrà nello storico Palio dei Somari di domenica prossima il momento culminante. L'appuntamento per i 15 partecipanti (dieci in più rispetto all'edizione 2008) era per le 9 di mattina nel terreno concesso dal Sodalizio di San Martino, che per l'occasione diventa il campo di gara.
Panini e bevande prima di iniziare, proprio come quando si va a lavorare nei campi e poi la partenza, di fronte ai responsabili di gara, Moreno Gabelli e Maurizio Chiattelli, alla giuria (presidente Maria Francesca Cozzari, accanto a lei Mario Chiattelli, Carlo Moretti e Romualdo Cozzari) e a tanti spettatori curiosi e interessati.
I 15 trattori, divisi in tre categorie in base alla cilindrata, si allineano tutti in posizione di partenza e uno alla volta, dopo il giro di prova, compie la propria "opera" con l'obiettivo di realizzare il solco migliore (la valutazione teneva conto di pulizia, profondità, larghezza e perpendicolarità del solco).
Fusti di olio, buoni gasolio e altri prodotti per l'agricoltura sono andati in premio ai vincitori (offerti dalla ditta Ima di Caciotto).
In tarda serata le premiazioni della gara, contestuali a quelle delle "Olimpiadi del contadino", l'altra competizione che si è svolta nel corso del pomeriggio.
E ora, già da oggi, si pensa al Palio dei Somari di domenica prossima.


0 commenti

Posta un commento

Cerca notizie e informazioni su Todi Notizie

Cerca per argomento

Cerca per mese di pubblicazione

News dalla Provincia di Perugia