Todi Arte Festival 2012

Ancora oggi il Todi Arte Festival è, in Umbria, simbolo di "resistenza culturale" così come l'aveva definito a suo tempo Maurizio Costanzo, anche se nei fatti il primo a gettare la spugna fu proprio lui. Resiste alla diminuzione progressiva del budget (il Comune l'anno scorso aveva coperto 155 mila euro, quest'anno sono scesi a 70 mila), alle faide politiche (lo scontro per la scelta del primo cittadino le ha accentuate), alla fuga degli sponsor, al disinteresse degli enti pubblici (nel depliant sugli eventi umbri estivi distribuito dalla Regione c'erano tutti tranne il festival di Todi). Al momento ha dalla sua solo quattro sostenitori: i due "ragazzi tuderti" che lo organizzano, Leonardi e Castrica, e che si ostinano a non farlo morire, i cittadini tuderti ed il pubblico in generale che, ringraziando il cielo, continua ad affollare gli spettacoli nonostante la crisi. Perché Todi Arte Festival non soccomba ai tagli i due "capitani coraggiosi" l'appellativo è dell'assessore Bracco, "stanno facendo di tutto per rianimare il festival", nonostante lo sbarramento a 70 mila euro che il neosindaco Rossini (la sua assenza dalla conferenza stampa, sostituito dall'assessore Caprini, ha sollevato un vespaio di illazioni) ha più volte ribadito ai due costringendoli a fare "dolorosissima correzione" del programma.

Per cui dal cartellone provvisorio annunciato circa un mese fa a Todi, sono spariti l'Orchestra Sinfonica di Sanremo, Michele Placido, Eleonora Abbagnato, Nocini. Ma non tutto il male viene per nuocere perché al posto della Abbagnato ci sarà, ancora una volta, un idolo delle donne come Raffaele Paganini (il 2 settembre) in "Un americano a Parigi" di Gershwin e nel celeberrimo "Bolero" di Ravel. E per gli appassionati di musical Manuel Frattini riproporrà il 31 agosto una carrellata dei personaggi più famosi da lui interpretati sui palcoscenici d'Italia.
Sarà l'orchestra tutta al femminile "41° parallelo" a fare uno straordinario viaggio musicale all'interno delle varie culture, proprio il giorno dell'inaugurazione della 27ma edizione in un concerto impreziosito dalla performance del chitarrista Emanuele Segre, ormai star internazionale, nel celeberrimo brano di Joaquin Rodrigo, "Concertio de Aranjuez" (26 agosto). Confermata invece la presenza di James Senese, per il 30 agosto, geniale sassofonista italoamericano e Pippo Matino a soddisfare i palati degli amanti del jazz rock dalla matrice popolare che li ha già visti insieme nella formazione di "Napoli Centrale".

Ci saranno inoltre, il 27 agosto, "Antonio e Cleopatra.. .ed io" di Duccio Camerini, spettacolo che poi andrà al festival Globe to Globe di Londra, il 1 ° settembre "Buon Compleanno" con Enrico Montesano impegnato a ripercorrere il proprio percorso artistico all'insegna del meglio tra gag, sketch tv e radiofonici, e versi di poeti romaneschi, "Sex Workers" della tuderte Livia Ferracchiati, insieme a quattro attrici, farà una riflessione sulla libertà individuale delle donne di vendere il proprio corpo.

Il Corriere dell’Umbria Venerdì 27 Luglio 2012

 
Certo, ci saranno Enrico Montesano e Raffaele Paganini, concerti d'ogni genere e musical, nuove produzioni di prosa e momenti di riflessione. Eppure l'atmosfera che si respirava ieri alla presentazione dell'edizione 2012 del "Todi Arte Festival" non era delle più allegre. Tutt'altro. Troppo evidente l'amarezza dei due giovani direttori artistici, Emiliano Leonardi e Giulio Lastrica, alla guida della manifestazione per il secondo anno.
"Ci sono state dolorose correzioni del programma iniziale - è l'esordio - e la grave crisi economica ha provocato il ritiro degli sponsor privati e il ridimensionamento dell'impegno istituzionale."
Nonostante il "clima crepuscolare" (definizione dell'assessore Bracco) c'è però la voglia di andare avanti.
"Questo è un programma fatto con il cuore - hanno proseguito - , con una squadra validissima di ragazzi tuderti. Vogliamo far crescere il festival, confermare i numeri e aumentare la qualità dopo le 12mila presenze di un anno fa."
Che la situazione sia difficile non lo nega l'assessore comunale alla cultura Andrea Caprini:
"La nuova amministrazione è subentrata in corsa, abbiamo confermato i pochi appuntamenti previsti, in futuro cercheremo una formula migliore per l'offerta culturale cittadina."
L'assessore regionale Fabrizio Bracco conferma tutto il suo sostegno:
"Si sta tentando di resuscitare un festival moribondo, dopo una stagione aurea e una più recente, tormentata. Ora c'è un nuovo cammino, da consolidare."
Il festival si terrà a Todi dal 26 agosto al 2 settembre, nel segno di tradizione e modernità. Si parte con l'Orchestra del 41 ° Parallelo e un solista d'eccezione, il chitarrista Emanuele Segre poi due anteprime di prosa: "Antonio e Cleopatra... e Io" di Duccio Camerini e il provocatorio "Sex Workers" della regista tuderte Livia Ferracchiati. Il 31 Manuel Frattini sarà al Comunale con "Sindrome da musical", in 1 ° settembre in piazza del Popolo Enrico Montesano ripercorrerà i momenti salienti della sua carriera con lo show "Buon compleanno", il 2 settembre il gran finale sarà con l'etoile Raffaele Paganini in "Un americano a Parigi" di Gershwin. In più il jazz di James Senese e Pippo Matino, una Notte Bianca in anteprima, un galà per l'Emilia e l'incontro con Galli della Loggia.
La Nazione Venerdì 27 Luglio 2012


0 commenti

Posta un commento

Cerca notizie e informazioni su Todi Notizie

Cerca per argomento

Cerca per mese di pubblicazione

News dalla Provincia di Perugia