La macchina del "Todi Festival" si è rimessa a girare a pieno ritmo nelle mani del suo fondatore Silvano Spada che dopo tanti annidi assenza torna al timone per cercare di salvare la manifestazione che, dopo vari passaggi di mano, aveva preso la via del declino.
Tre le novità emerse prima della presentazione dell' 11 aprile a Milano e della conferenza stampa di Roma a fine aprile.

La prima è il ritorno totale alla prosa, soprattutto giovane e contemporanea, motivo primario del successo del festival tuderte sin dalla sua nascita. Seconda, sarà un'edizione prevalentemente al femminile, partendo dalle autrici, dalle attrici e dalle registe, dalla composizione di buona parte dello staff organizzativo, fino all'autrice del manifesto, Laura Canali, notissima grafica e disegnatrice di mappe, esperta di geopolitica (cinque suoi lavori sono esposti al Maxxi).

La terza è l'ingresso a tutto campo in internet e in modo particolare nei social network attraverso i quali Spada intende portare avanti la propria personale "rivoluzione": far diventare gli spettatori protagonisti dell'organizzazione artistica. In che modo? Pubblicando tra pochi giorni nel sito e nei social network i temi dei testi degli spettacoli pronti al nastro di partenza del cartellone e sottoponendoli in tal modo al giudizio dei potenziali spettatori. Una volta scelto il programma, sulla base delle indicazioni ricevute, e iniziate le prove degli spettacoli, in una sorta di backestage a largo raggio, per internet saranno a disposizione anche i trailers girati nei teatri durante le prove in modo da dare un assaggio di quanto si potrà poi vedere a Todi dal 23 agosto al primo settembre.

È previsto anche un concorso che verrà pubblicato nel sito www.todifestival.it , i vincitori sa ranno ospiti del Todi Festival per tutta la manifestazione. Su alcuni grandi schermi posizionati nel centro storico della città verranno proiettati in diretta i commenti degli spettatori all'uscita dei teatri che potranno esprimere le proprie preferenze sugli attori e su quanto hanno appena visto.

"Il Teatro è un pilastro della cultura non può essere rinchiuso in un recinto per pochi - spiega Spada che a Todi presenterà in anteprima assoluta anche la sua quarta commedia - e quindi non può ignorare internet e la sua capacità di diffondere temi e idee. É la grande occasione per un Festival di promozionare l'immagine della città e della regione che lo ospita."
Tutta la parte legata alla gestione della rete è stata affidata a Città in Internet, web agency perugina mentre, per l'occasione, l'intera Todi verrà finalmente dotata di wi-fi
Corriere dell'Umbria Mercoledì 3 Aprile 2013


0 commenti

Posta un commento

Cerca notizie e informazioni su Todi Notizie

Cerca per argomento

Cerca per mese di pubblicazione

News dalla Provincia di Perugia