La trasformazione della E45 in autostrada torna a far discutere e questa volta sono i commercianti e gli operatori turistici ubicati lungo il tragitto della via di comunicazione a far sentire la propria voce. In base al progetto dell'Anas il nuovo tracciato dovrebbe andare a costeggiare tutta la zona del Tevere e ciò potrebbe compromettere il mantenimento dell'attuale fisionomia paesaggistica del territorio ed in particolare modo di Sant'Angelo di Celle e di San Nicolò di Celle. Ma non è tutto: in base a questo progetto la città della ceramica verrebbe praticamente oscurata. L'intenzione, infatti, è quella di creare una galleria da Casalina fino al confine di Deruta con Pontenuovo.
Da sempre la E45 è stata il veicolo di comunicazione più importante per tutto il territorio e questo progetto creerebbe grandi problemi agli operatori commerciali e alle varie imprese ora situate lungo il corso della E45. Ovviamente questo argomento tiene banco in città e c'è attesa intorno alle novità riguardanti il progetto dell'Anas. A questo proposito, ciò che fa scaldare gli animi è anche il possibile verificarsi di espropri che rendono ancora più antipatica e complicata la situazione. É evidente che se la E45 diverrà autostrada, i motivi di sicurezza, l'installazione delle eree di sosta gli svincoli dopo ci saranno i box per i pedaggi creereanno stacchi fisici con le relatà confinanti e questo non piace a chi fa commercio.


0 commenti

Posta un commento

Cerca notizie e informazioni su Todi Notizie

Cerca per argomento

Cerca per mese di pubblicazione

News dalla Provincia di Perugia